Consumi dei pannelli radianti ad infrarossi

Qual è il sistema di riscaldamento più economico?

Consumi pannelli infrarossi

Dipende. Sul mercato sono presenti svariati prodotti con consumi e rese differenti.

Per questa ragione, in questo articolo prenderemo in considerazione il consumo dei pannelli radianti da un punto di vista un po’ diverso dal solito, ma probabilmente più utile.

Innanzitutto vediamo le diverse tecnologie di pannelli ad infrarossi presenti sul mercato.

Per favorire la scelta del riscaldamento che consuma meno per la nostra abitazione sarà necessario valutare tutti i fattori che appunto costituiscono un costo, ovvero manutenzione, controlli periodici, installazione, periodo di vita utile stimata dell’apparato, prezzo iniziale e soprattutto consumi.

Consumi del riscaldamento con pannelli a infrarossi

Quando si parla di pannelli radianti elettrici, le voci che possiamo direttamente escludere dai costi sono la manutenzione, i controlli periodici e l’installazione, in quanto generalmente i pannelli ad infrarossi non richiedono tali esborsi.

Quindi, le diverse tecnologie ad infrarossi si differenziano tra loro soprattutto per una questione di prezzo iniziale, durata, resa (rendimento) e di consumi.

Per facilità di calcolo, metteremo a confronto i migliori pannelli ad infrarossi a fibra di carbonio presenti sul mercato con la tecnologia ad ultra-rendimento Fahrenheit e Celsius (attualmente il miglior sistema di riscaldamento presente sul mercato considerando la relazione qualità/prezzo/consumi).

Consideriamo quindi di dover riscaldare una casa di 100m2, in classe energetica C, in zona climatica E, che deve essere riscaldata 6 mesi all’anno per 14 ore al giorno.

Migliori pannelli a fibra di carbonio o resistenza elettrica:

  • Pannelli utilizzati: 12
  • Costo impianto: € 4800
  • Potenza necessaria fornitura elettrica 7,8 KW
  • KWh utilizzati al giorno: 53 KWh
  • Consumo giornaliero in Euro: € 11,13
  • Consumo annuale in Euro: € 1982
  • Vita utile stimata dell’impianto: 15 anni
  • Garanzia offerta: 4 anni

Migliori pannelli ad infrarossi con tecnologia di ultra-rendimento Fahrenheit (con centralina Celsius):

  • Pannelli utilizzati: 7 pannelli EP1/A 60cm x 60cm
  • Costo impianto: € 5080
  • Potenza necessaria fornitura elettrica 3,9 KW
  • KWh utilizzati al giorno: 12 KWh
  • Consumo giornaliero in Euro: € 3
  • Consumo annuale in Euro: € 476
  • Vita utile stimata dell’impianto: 50 anni
  • Garanzia offerta: 12 anni

Migliori pannelli ad infrarossi con tecnologia di ultra-rendimento Celsius:

  • Pannelli utilizzati: 5 pannelli CP1/A 60cm x 60cm
  • Costo impianto: € 6500
  • Potenza necessaria fornitura elettrica 2,8 KW
  • KWh utilizzati al giorno: 9 KWh
  • Consumo giornaliero in Euro: € 1,87
  • Consumo annuale in Euro: € 352
  • Vita utile stimata dell’impianto: 50 anni
  • Garanzia offerta: 15 anni

Quali sono i migliori pannelli ad infrarossi?

Considerando questi dati, la differenza di investimento iniziale:

  • Fahrenheit Panel in confronto con i pannelli a fibra di carbonio (280 euro in più) si ammortizza in circa 3 mesi di utilizzo grazie al risparmio sui consumi.
  • Celsius Panel in confronto con i pannelli a fibra di carbonio (1700 euro in più) si ammortizza in poco più di un anno grazie al risparmio sui consumi.
  • Celsius Panel in confronto con Fahrenheit Panel (1420 euro in più) si ammortizza in circa 10 anni grazie al risparmio sui consumi.

Come conclusione sui consumi dei pannelli a raggi infrarossi, possiamo dire che quelli a fibra di carbonio sono sufficienti solo come utilizzo sporadico per integrare un sistema di riscaldamento esistente (utilizzo come stufa elettrica), ma non come sostituzione.

I migliori pannelli radianti ad infrarossi sono i pannelli Fahrenheit e Celsius con tecnologia di ultra-rendimento, in quanto sono adatti, oltre che all’integrazione di un sistema di riscaldamento esistente, anche per sostituirlo totalmente.

In generale, considerando la vita utile dei pannelli, è conveniente installare un sistema di riscaldamento elettrico ad infrarossi Celsius in abitazioni che vengono utilizzate frequentemente, mentre la linea Fahrenheit è consigliata per abitazioni secondarie e case vacanza.

Inoltre, i pannelli Celsius e Fahrenheit considerati sono inclusi di una centralina per ogni pannello per regolare la temperatura in ogni ambiente in modo indipendente e con la possibilità di programmare 6 accensioni e 6 spegnimenti per ogni giorno della settimana, oltre ad avere un controllo proporzionale di assorbimento che evita picchi d’assorbimento

2 Commenti
  • Molto interessante, vi contatto per un consulto. Mi piacerebbe cambiare il sistema di riscaldamento in una casa a Milano. Saluti

  • Penso che la tecnologia Celsius sia la migliore sul mercato, io li ho installati ormai 15 anni fa quando ancora non si conoscevano per niente e adesso vedo che finalmente c’è un po’ d’informazione in merito a questa meravigliosa tecnologia. Dopo 15 anni sono come nuovi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *