Come risparmiare sui consumi del tuo impianto di riscaldamento

Come risparmiare sui consumi del tuo impianto di riscaldamento ad infrarossi con le tariffe luce del mercato tutelato?

Un impianto di riscaldamento totalmente elettrico e con la tecnologia ad ultra-rendimento Celsius, permette di risparmiare un 20-40% nelle bollette rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali, come le pompe di calore.

Ma esistono anche altri « trucchetti » per risparmiare ulteriormente nel riscaldamento e nella luce in generale.

Le tariffe luce mercato tutelato possono aiutare a ottenere vantaggi e convenienza nella gestione della casa in modo smart. Nonostante sia difficile diminuire i costi fissi in bolletta, grazie alle offerte dei fornitori è possibile ridurre i prezzi variabili. In questo modo usufruire di servizi di qualità e allo stesso tempo risparmiare è ancora più facile.

Inoltre usufruendo delle tariffe luce del mercato libero gestire gli impianti moderni di riscaldamento ad infrarossi Celsius è ancora più conveniente. Infatti grazie a promozioni su misura dell’utente, si ha la possibilità di ottenere un costo personalizzato in base al consumo annuo in kWh e ad altri aspetti.

Impianto di riscaldamento ad infrarossi: come funziona

L’impianto di riscaldamento ad infrarossi Celsius è sempre più comune nelle case degli italiani. Questo tipo di sistema sfrutta la proprietà dei raggi infrarossi di radiazione per il riscaldamento delle masse (pareti, soffitto e pavimenti) le quali poi rilasciano il calore che percepiamo nell’ambiente. I pannelli ad infrarossi di ultima generazione Celsius sfruttano al meglio tutte le superfici (con eccezione dei vetri) presenti in una stanza per convertirle anch’esse in corpi radianti e quindi migliorare il rendimento del sistema stesso.

Soprattutto in questo caso, le tariffe luce mercato tutelato sono importanti in quanto questo impianto utilizza uno o più pannelli che, grazie ad una tecnologia brevettata, producono infrarossi ad onda lunga quando collegati all’energia elettrica. Per questo motivo ottenere una promozione luce conveniente è indispensabile, dal momento che si sfrutta l’elettricità per produrre calore. I vantaggi di questo sistema sono molti, primo tra tutti l’eliminazione del combustibile e quindi della necessità di gas in casa. Questa caratteristica rende l’impianto più sicuro e più sostenibile ed ecologico oltre che meno costoso. Nella scelta della tariffa più adatta può essere utile approfondire la tematica del mercato tutelato o libero a questo link.

Tariffe luce mercato tutelato: come sceglierle

Le tariffe luce mercato tutelato sono in grado di rendere la scelta più semplice. Innanzitutto prima di stipulare un contratto con un fornitore di energia elettrica può essere necessario considerare alcuni dettagli della proposta e del servizio. Infatti nonostante i costi del sistema tutelato siano più omogenei, in quanto vengono definiti dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ci sono diversi elementi da poter analizzare.

Valutare tra il mercato luce tutelato o libero

Come anticipato, la principale differenza tra il mercato libero e quello tutelato è che in quest’ultimo il costo per l’utente viene determinato dall’ARERA. Quindi mentre per la prima alternativa sono disponibili moltissime aziende diverse con proposte differenti, nella seconda invece i prezzari sono semplicemente individuati dall’autorità competente. Perciò per il sistema libero le tariffe luce possono cambiare a seconda di aspetti che in quello tutelato vengono a mancare, come il prezzo del fornitore.

Nonostante questo aspetto, molto spesso il mercato libero può essere più conveniente per via della concorrenza. Tuttavia prima di fare una scelta sono da considerare:

  • la categoria di contratto, ad esempio nuova attivazione, subentro o voltura
  • le tariffe biorarie, ripartizione dei consumi e consumo annuo in kWh
  • il prezzo bloccato o variabile
  • i metodi di pagamento
  • le opzioni Green per l’ambiente
  • il diritto di ripensamento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *