Siamo stati contattati da uno studio fisioterapico di Mendrisio, riscaldato tramite ventilconvettori. Lo studio si trova in una costruzione dalle pareti molto alte, in classe B, della dimensione di circa 80 m², ed è riscaldato con un impianto a fancoil. Questa tipologia di installazione, producendo aria secca con un getto, invece che irradiare calore e distribuirlo tramite i moti convettivi naturali, non rendeva completamente soddisfatti i proprietari, che soffrivano sempre il freddo all’interno degli ambulatori. Le condizioni climatiche interne, in luoghi come gli studi medici, costituiscono un’imprescindibile forma di rispetto e cura verso i propri pazienti e verso chi lavora ogni giorno all’interno della clinica. Oltre alla resa in termini di riscaldamento, l’installazione di nove pannelli Celsius (di cui due mod. CP1/A, uno mod. CP1/LO e sei mod. CP1/L), in sostituzione del vecchio impianto, ha portato vantaggi anche per la salute: il riscaldamento ad infrarossi, non creando flussi d’aria, evita che la polvere circoli e permette che non si creino correnti e umidità.

Testimonianza del responsabile dello studio medico:

“Dopo un anno di utilizzo dei pannelli Celsius sono molto soddisfatto. Ho raggiunto l’obiettivo di creare un ambiente confortevole per i pazienti in trattamento. Non solo dal punto di vista del clima, ma anche da quello estetico. I pannelli Celsius piacciono molto”