In una abitazione è necessario avere anche impianti per la produzione di acqua calda sanitaria, impianti per il raffrescamento estivo e impianti per la cottura dei cibi; per questi ultimi esistono in commercio ottime piastre ad induzione che permettono la riduzione dei tempi di cottura e la riduzione della spesa energetica (al limite il pareggio con la bolletta del gas, ma senza i pericoli e le spese fisse di controllo e manutenzione degli impianti a gas).

Produzione di acqua calda sanitaria

Per eliminare la schiavitù dell’abitazione dal gas, la produzione di acqua calda sanitaria (ACS) può essere ottenuta con pompe di calore ad accumulo, molto più economici nelle spese di gestione dei bollitori a resistenza elettrica.

Per potenze così piccole esistono sul mercato apparecchi senza unità esterna: basta forare il muro per portare una tubazione di aria esterna alla macchina.

Da considerare che tali macchine hanno al loro interno delle resistenze elettriche da 1.000/1.500 W per sopperire alla mancanza improvvisa di calore: questo deve essere tenuto conto nel dimensionamento della fornitura elettrica; a meno che non vi sia la possibilità nella logica della macchina di escludere tali resistenze.

In questo caso occorre “programmare” bene le docce per evitare di restare con l’acqua fredda!

Altro fattore da considerare è la rumorosità delle pompe di calore: se messe in un locare tipo deposito, all’interno dell’abitazione, è bene considerare una scatolatura fonoassorbente.

La stessa tecnologia ad infrarossi può essere utilizzata per l’ACS, ma è in fase di sviluppo e ci vorrà ancora del tempo per avere sul mercato i primi prodotti.

Raffrescamento estivo

Per il raffrescamento estivo, consideriamo che una pompa di calore con riscaldamento a pavimento per fare il freddo ha bisogno comunque di un sistema di deumidificazione, si tratta quindi di un doppio impianto.

A questo punto è conveniente nell’economia dell’investimento iniziale, affiancare al sistema di riscaldamento ad infrarossi, un sistema di raffrescamento ad espansione diretta (pompa di calore aria – aria).

Con questi tipi di impianto che tutti ormai hanno installato nelle loro abitazioni, si ottiene, oltre al freddo, il movimento d’aria indispensabile per creare il benessere d’estate.

Un raffrescamento a pavimento infatti può creare sensazione di oppressione in molte persone che aprono la finestra per far girare aria (calda….).

Ricircolo aria con recupero di calore

Sempre più le abitazioni risultano dis-abitazioni, in quanto sono abitate solo durante le ore serali e notturne, mentre durante il giorno sono disabitate e spesso lasciate con balconi chiusi per paura dei malviventi.

Pubblicazioni scientifiche (1) dimostrano come all’interno delle nostre abitazioni, si vengano a generare in questo modo dei fattori inquinanti che portano alla cosiddetta “sick building sindrone” (SBS) – sindrome da edificio malato.

Le persone colpite lamentano irritazioni agli occhi, al naso, alle vie respiratorie e occasionalmente alla pelle nonché sintomi generali come mal di testa, stanchezza, malessere, vertigini e difficoltà di concentrazione.

Una volta lasciato l’edificio, i disturbi diminuiscono.
Le cause della SBS sono molteplici e di norma provocate da vari fattori. In studi sulla SBS all’interno degli uffici è stata identificata una serie di fattori di rischio, tra cui figurano una ventilazione insufficiente, climatizzatori poco igienici, emissione di sostanze odorose e irritanti da parte di materiali e apparecchi, danni dovuti all’umidità, ma anche un clima sgradevole nel locale, rumori fastidiosi permanenti e postazioni di lavoro al videoterminale installate in modo inadeguato.

Un sistema meccanico di ricambio dell’aria elimina i fattori di rischio dovuti all’inquinamento dell’aria, mantenendo sempre un clima piacevole senza sprechi di energia termica, dovuti allo spalancamento delle finestre in inverno, grazie ai sistemi di recupero del calore.


(1) http://www.bag.admin.ch/themen/chemikalien/00238/01355/01356/10352/index.html?lang=it

Prosegui

Leggi i casi reali di applicazione